giovedì 5 novembre 2015

[Intervista - Interview] Interview from CD JAPAN site 2012

Ieri, spulciavo CD Japan ma mai avrei immaginato che su quel sito ci fossero anche le interviste! Questa è un'intervista vecchissima, del 2012 (motivo per cui ci sono Satoshi e Takashi ma non c'è Issei) fatta per l'occasione dell'uscita del primo mini-album dei D.I.D. "Until the Day I Die". L'originale è in inglese e la potete trovare sotto alla mia traduzione in Italiano (scorrete in basso dove vi metto anche il link della pagina, l'ho riportata qui per comodità di traduzione) Buona lettura!

//Yesterday while I was looking through "CD Japan" I've suddenly found that there were also many interviews on it! This is an interview from 2012 (that's why Satoshi and Takashi are present, but there is not Issei, instead) written because of the release of their mini-album of D.I.D. "Until the Day I Die."
The original is in English and you can find it here (just scroll down and I will post the link to the page).
Have a nice reading!

Il nome della band D.I.D. viene fuori dalla frase "until the Day I Die."
Usando questo nome, i tre former members della band Para:noir, Akane, Sho, e Satoshi si buttano in una nuova avventura con due nuovi membri Tohma e Takashi.
Il loro primo mini album "until the Day I Die" è uscito il 6 Luglio del 2012.
Il loro primo album "Providentia" è uscito il 14 Novembre del 2012.

D.I.D. INTERVISTA

---Per prima cosa, volete dirci i vostri nomi?
Akane: Sono Akane, il cantante della band. Piacere di conoscervi.
Thoma: Sono Tohma, il chitarrista.
Satoshi: Sono Satoshi e anche io sono chitarrista.
Takashi: Sono Takashi, il batterista.
Sho: Sono Sho e suono il basso.

---Potreste condividere con noi la storia della rottura dei Para:noir, fino alla formazione della nuova band D.I.D.?
Akane: Non avevamo raggiunto il nostro obiettivo quando è arrivata la fine dei Para:noir, e quindi decidemmo di fermare le attività come Para:noir. Così, avevamo disperatamente bisogno di fare qualcosa con le nostre forti ambizioni che non erano state soddisfatte. Senza tante domande, sapevo che avevo bisogno di Sho e Satoshi nel nuovo gruppo. Noi eravamo in grado di avere una chiara immagine di che tipo di musica questi tre (cioè loro) volevano fare arrivati a quel punto. Così da lì, dovevamo riempire le posizioni vuote: un partner per Satoshi e un batterista. Invitammo Tohma con il quale avevamo già una profonda connessione (intende sintonia a livello musicale n.d.t). Poi ci fu presentato Takashi che disse "Facciamolo". E noi eravamo tipo "Perchè no?". Semplicemente fu questo, tutto si mosse molto velocemente. Le persone giuste si sono incontrate al momento giusto e hanno formato questa band.

---Sembra che dall'annuncio della rottura dei Para:noir, non avete mai rallentato le vostre attività fin'ora.
Akane: Esatto.

---Puoi dirci da dove viene fuori il nome (della band)?
Akane: Il nome viene fuori dalla frase "until the Day I Die."

---Ho visto che è lo stesso nome del mini album.
Akane: Esatto.

---Voglio chiedere sia ai membri rimanenti che a quelli nuovi, cosa ne pensate riguardo all'iniziare una nuova band?
Sho: Mi sentivo rilassato in modo positivo. Come ha detto Akane, avevamo già un'idea abbastanza buona di come sarebbe andata quando i tre vecchi membri hanno deciso di restare in una band. In più, eravamo sicuri del fatto che la nostra musica avrebbe avuto una qualità ancora migliore e sicuramente ci saremmo perfezionati ancora. Quindi per adesso, sono semplicemente pieno d'entusiasmo.
Satoshi: Mentre i membri di base non sono cambiati, iniziare di nuovo con nuovi membri ha reso la nostra musica più forte. Sto sentendo già delle buone vibrazioni, adesso.

---E tu Takashi?
Takashi: Da una parte, sentivo un infinità di possibilità nel nome della band e anche quando ascoltai le loro canzoni. Conoscevo i Para:noir e avevo visto le loro esibizioni dove mostravano della musica progressiva. Così, avevo grandi aspettative riguardo il futuro della band e anche per me stesso.
Tohma: Anche io conoscevo i Para:noir e avevo visto le loro esibizioni, e ho amato il sound che facevano. Dopo aver parlato con loro nel backstage, sentivo che la loro motivazione era semplicemente eccezionale. Avevo già delle buone idee riguardo la band, quando mi fu chiesto di farne parte. Così, fu semplicemente naturale parteciparvi. Non c'erano ragioni per non farlo.

---Così non hai avuto dubbi?
Tohma: Per niente.

---Il mini album "until the Day I Die" è stato rilasciato il 6 Luglio. Potete dirci come vi siete sentiti dopo aver finito il pezzo?
Sho: Io ho sentito un senso di conquista. Ma sopratutto, è stato un inferno LOL.
Ma grazie a tutto l'impegno che ci abbiamo messo, penso che questo primo mini album è diventato il migliore.

---Intendevo, è stato un lavoro estremamente faticoso?
Sho: Non è il fatto di quanto fossero difficile le cose. Il fatto è che noi siamo così legati emozionalmente alle nostre canzoni, che ci prendiamo molta cura dell'arrangiamento e della registrazione. Penso che le cose debbano essere fatte con la massima cura in quel senso. Così il sovraccarico di stress e di tutta la sensibilità usata, ci ha logorato mentalmente.

--- E quindi come vi siete sentiti quando tutto è finito?
Sho: Io ero tipo “banzai!”... E dopo ho preso la febbre alta LOL.

---Forse eri troppo emozionato?
Sho: LOL. Sì, e probabilmente troppo esausto. Per fortuna adesso sto bene.
Takashi: Io ancora non riesco a credere che è definitivamente andata. Anche io ho sentito l'inferno. LOL. In qualche modo siamo riusciti a finire il pezzo. Così, spero di imparare da questa esperienza e di introdurla verso il prossimo step.
Satoshi: Il periodo di produzione era estremamente limitato, quindi i nostri programmi erano semplicemente folli. Ma dopo aver sentito cosa avevamo fatto, mi sono sentito come se tutto l'impegno messo nell'album fosse stato ripagato. È heavy e progressive (due generi musicali n.d.t). A primo impatto, sembra metal. Eppure, non è semplicemente metal. C'è il nostro “gusto” al suo interno.
Tohma: Durante la registrazione, i nostri programmi erano pieni (di impegni) ed è stata dura per noi. Ma questo ha fatto sì che ogni giorno sembrasse come una sfida. Se la paragono a una vita senza sfide, penso di essere stato molto fortunato ad aver avuto questa esperienza.
Più lavoro e più divento esausto, arrivando a raggiungere un punto in cui sono anche al di sopra della stanchezza stessa. Ma sapevo di non essere il solo a sentirmi in questo modo. E quando ho pensato che tutti gli altri membri stavano passando tutto questo, in qualche modo questo mi faceva stare meglio. Non capite male, non sono strano.
Sho: Si chiama perversione.
Tohma: Tu pensi?
Sho: Assolutamente.

---E tu Akane?
Akane: Quando l'album era finalmente concluso, mi sono sentito tremendamente libero. C'era tanta pressione, è stato il periodo di produzione più difficile della mia vita.

---Deve essere stata dura organizzare i tuoi sentimenti, riguardo allo spostamento verso una nuova band e marcare una linea tra la fine e un nuovo inizio.
Akane: Non volevo assolutamente che le mie fans fossero deluse stando in due band contemporaneamente. Così ho voluto iniziare con i D.I.D. dopo l'ultimo giorno che abbiamo passato con i Para:noir. Siccome avevamo annunciato una data specifica per lo scioglimento, i programmi erano folli. Ma d'altra parte, abbiamo potuto concentrarci completamente nel nostro album, dato che avevamo solo pochi giorni per finire tutto.

---È assurdo che voi siate riusciti a fare tutto entro la scadenza.
Akane: Si, è stato folle.
In realtà, ci piace registrare in situazioni dure perché questo ci spinge al nostro limite. Ovviamente, la registrazione sarà un inferno, perché noi ci spingiamo al limite per tutto il tempo.

---Mettete voi stessi in un posto dove ci sono sfide difficili?
Akane: Io penso che noi possiamo progredire perché mettiamo noi stessi in questo tipo di situazioni. E sono sicuro che non smetteremo di fare le cose in questo modo.

--- Quindi, cosa avevi in mente mentre facevi quest'album?
Akane: Avevo molte cose per la testa. Prima di tutto, volevo degli ascoltatori per avere una chiara idea di che tipo di musica fosse. Ho discusso riguardo a questo con i chitarristi.
Benché io pensi a tutto ciò che riguarda la canzone, i chitarristi sono un fattore estremamente importante quando si parla del concetto musicale.

---Ogni parte ha bisogno di tecnica.
Akane: Esatto. Nessuno può tirarla fuori suonando a caso.

---Dimmi cosa ti ispira quando scrivi (i testi n.d.t.).
Akane: Non vorrei mai un concetto fasullo per la mia musica. Semplicemente metto la mia intera vita e tutto ciò che ho in testa, in essa. È per questo che il mio mondo si riflette nei testi che hanno sempre un originalità stabile. Non ho mai pensato a che tipo di canzone voglio fare del tipo "farò una canzone d'amore" o "canterò per i miei amici questa volta".
Semplicemente, annoto quello che sento al momento.

---Così non hai difficoltà quando scrivi i testi?
Akane: In verità, è un grande sforzo per me e odio scrivere i testi perché è troppo difficile.

---Ma allora perchè continui a scrivere?
Akane: Questo è il mio dilemma. Io davvero non voglio rilasciare canzoni così spesso perché metto tutto nella canzone, e poi dopo soli tre o quattro mesi ho bisogno di azzerare me stesso per usare tutto il potere che ho in me. È solo troppa energia. Ma se io fossi l'ascoltatore, vorrei che la band rilasciasse nuove canzoni di tanto in tanto. Quindi, so che è una necessità.
Ma se io faccio una canzone, mi dedico ad essa al 100%, così scrivo e cancello ancora e ancora, così la maggior parte del tempo che prende lo scrivere un testo, è di circa 10 ore.

---Diteci in quale parte vi siete impegnati di più?
Tohma: La parte in cui la chitarra appare e scompare in "until the Day I Die".
Satoshi: Concordo con Tohma riguardo quella parte di "until the Day I Die". Ma personalmente penso sia l'assolo di chitarra in "Atheism".
Takashi: L'inizio di "M-O-G-A-Z" farebbe esplodere la testa a tutti.
Sho: A te piace la parola "esplodere". LOL
Takashi: Sì, abbiamo bisogno di tutta questa energia.
Sho: Abbiamo fatto tutti un buon lavoro.
Takashi: Sì.

---E tu Akane?
Akane: In tutto l'album, le persone si chiederanno quanti cantanti ha questa band. Mi sento come se potessi cambiare il modo in cui canto in ogni situazione. Non provo a usare una voce specifica, ma se non mi piace come suona il modo in cui canto, cambio semplicemente la voce o il modo in cui urlo. Di conseguenza, alla fine sembra che ci siano tre cantanti in questo gruppo. LOL

---In "The Resolution" cominci a cantare con una voce bassa, ma puoi raggiungere anche note alte.
Akane: È così che voglio che sia il mio stile. È il risultato dei miei sforzi, ed è così anche nei miei live.

---Se fosse una registrazione, sarebbe facile usare voci differenti per parti differenti. Ma quando accade in un live, non puoi scappare.
Akane: Penso che mostrare questa cosa in un live, sia la parte migliore di questo. Posso dimostrare al pubblico che è veramente una sola persona con molte voci differenti.

---Ci sono dei gruppi particolari a cui vorreste far ascoltare il vostro album?
Tohma: Una parola. Il nostro album sarà negli store. Ascoltatelo e basta.
Akane: Ahahaha.
Sho: Non intendo offendere altri artisti che fanno ciò, ma non ho nessun tipo di gruppo a cui voglio far ascoltare il mio album.
La musica è più bella quando sta semplicemente qui. E chiunque cerca della musica e la trova può ascoltarla. Così penso che debba essere.
Comunque, semplicemente ascoltatelo. LOL
Satoshi: Penso che le persone a cui piaccia musica più potente dovrebbe ascoltare il nostro album. Ma in una visuale più grande, mi piacerebbe che la nostra musica venga ascoltata da chi suona come noi. Vorrei che la gente che crea musica senta che facciamo buona musica.
Takashi: Io vorrei le mie canzoni venissero suonate nei mini-market. E vorrei le persone lì a pensare “Che cos'è questa canzone grandiosa?”.

---Cos'è speciale nei D.I.D che rende voi ragazzi diversi da altre band?
Akane: Noi non abbiamo ancora avuto la nostra prima esibizione, però sono sicuro che sarà un live distruttivo. Con il mondo originale della nostra musica, creata minuziosamente e con la massima cura, è promettendo questo che la nostra band è capace di un live distruttivo. Dall'inizio, sapevo che questa band ne era capace.

---Qualche sogno che avete come band?
Akane: Non voglio sembrare troppo pessimista ma se stabilissi un obiettivo diventerei di vedute ristrette, perché sarei troppo impegnato a realizzare solo quello, dimenticando tutto il resto.
Voglio solo migliorare infinitamente. Per fare ciò, non penso che abbiamo bisogno di definire un obiettivo preciso. Voglio solo tenere a mente che dobbiamo evolverci mentre viviamo al momento.
Però, personalmente, mi piacerebbe esibirmi su un palco immenso in un festival oltreoceano. Voglio fare il muro della morte [1] su un palco all'aperto in Europa.
Sho: Figo.
Akane: Haha.
Sho: Deve essere fatto.
Akane: È solo qualcosa che dobbiamo cercare di fare.
Sho: Giusto, non è un nostro obiettivo o un sogno. Il nostro obiettivo è suonare per sempre.
Akane: Sì. Non sono i nostri obiettivi che cambiano il nostro stile. Qualsiasi cosa diventeremo dopo aver fatto quello che volevamo fare, è l'immagine ideale della nostra evoluzione.

---Sembra che voi abbiate una visione stabile di voi stessi.
Akane: No, noi pensiamo solo che condividere i nostri pensieri sia importante. Io convoco tutti così che non dimentichiamo di avere incontri per capire cosa abbiamo in testa.

---Concordo che sia così importante. Bene quindi, potete dare un messaggio ai vostri fans?
Tohma: Soltanto ascoltate la nostra musica almeno una volta. Ascoltate le nostre canzoni o venite ai nostri live. Semplicemente sentite la nostra musica mentre siete in vita.
Akane: "until the Day I Die" giusto? LOL
Tohma: Esattamente.
Satoshi: Noi abbiamo molta considerazione dei nostri live e mettiamo tutto il nostro potere nel fare una musica che solo NOI possiamo fare. Quindi, spero vi piacciano le nostre canzoni.
Takashi: Le nostre canzoni sono forti ed emozionanti, e vi assicuro  che la nostra musica vi farà scaricare lo stress quindi per favore, venite a vederci ai nostri lives.
Sho: Io voglio che i D.I.D. siano un gruppo amato dalle persone, che siano uomini o donne. Noi apprezziamo il vostro supporto.
Akane: Uccidiamo noi stessi per fare la nostra musica. Le nostre esibizioni sono tutto per noi.
Tutto quello che voi provate ai nostri lives, è la risposta. Quindi venite a sentire i veri noi ai nostri live.

---Grazie mille.
DID: Grazie mille a voi.

Note:
[1] Wall of death (abbreviato W.O.D. che dà il nome anche a molte canzoni tra cui una proprio dei D.I.D.)
wikipedia italiano-> https://it.wikipedia.org/wiki/Wall_of_death
wikipedia inglese ->https://en.wikipedia.org/wiki/Moshing#Wall_of_death

__________________________________________________

The band name D.I.D. comes from the phrase "until the Day I Die."
Using that name, the three former members of Para:noir, Akane, Sho, and Satoshi go in a new step with two new members Tohma and Takashi.
Their first mini album "until the Day I Die" is out on July 6, 2012.
Their first album "Providentia" is out on November 14, 2012.

D.I.D. Interview

---First, would you tell us your names?
Akane: I'm Akane, the vocalist of the band. Nice to meet you.
Tohma: I'm Tohma, the guitarist.
Satoshi: I'm Satoshi, also the guitarist.
Takashi:I'm Takashi, the drummer.
Sho: I'm Sho, I play the bass guitar.

---Could you share us the story from the break up of Para:noir to the formation of the new band, D.I.D.?
Akane: We had not achieved our goals when Para:noir was coming to an end.Still, we had to stop our activities as a Para:noir. So we desperately needed to do something with our strong ambitions that was unfulfilled.
Without any questions, I knew I needed Sho and Satoshi in the new group.
We were able to have a pretty clear image of what kind of music these three would make at that point. So from there, we needed to fill in the empty positions; a partner for Satoshi and the drummer.
We invited Tohma, who we already had a deep connection with. Then we were introduced to Takashi who said "Let's do it". And we were like "Why not?".
Just like that, everything moved very quickly. The right people met at the right time and formed this band .

---It seems that from the announcement of Para:noir's break up, you did not slow down with your activities until now
Akane: That's right.

---Could you tell us where the name came from?
Akane: The name comes from the phrase "until the Day I Die."

---I see it is a self-titled mini album.
Akane: That's right.

---I want to ask both remaining members and new members, how do you think about starting a new band?
Sho: I felt relaxed in a good way. As Akane said, we had a pretty good idea of how it was going to be when the three old members decided to be in the band. Plus, we were confident that our music will even have better quality, and that we'd definitely improve. So for now, I'm just full of excitement.
Satoshi: While the basic members have not changed, starting again with new members have made our music stronger. I'm already feeling a good vibe at this point.

---How about you, Takashi?
Takashi: For one thing, I felt an infinite possibility in the band's name and also when I heard their songs.I knew about Para:noir and have seen their gigs where they showed progressive music. So have high expectations towards the band's future and also for myself.
Tohma: I also knew about Para:noir and saw their gigs, and loved the sounds they made. After talking with them in backstage, I felt their motivations were just outstanding. I already had good thoughts about the band when I was asked to join. So it was simply natural to participate. There's no reason not to.

---So you had no doubts?
Tohma: Not at all.

---The mini album "until the Day I Die" is released on July 6.Can you tell us about how you feel after finishing the piece?
Sho: I felt a sense of achievement. But overall, it was hell lol.
But thanks to all the efforts we made, I think this first mini album became the best.

---I guess it was extremely hard work?
Sho: It's not about how difficult things were. It's the fact that we were so emotionally attached to our songs, we took so much care in arranging and recording. I think things should be done with the utmost care in that sense.So the amount of stress and all the sensitivity used, mentally wore us out.

---So how did you feel once everything was finished?
Sho: I was like banzai! . . . and after that I got a high fever. lol.

---Maybe you were too excited?
Sho: lol. Yeah, and probably too exhausted. It's good that I'm ok now.
Takashi: I still can't believe it's finally done. I also felt like hell. lol.
We somehow managed to finish the piece. So I hope to learn from this experience and make it lead it to the next step.
Satoshi: The production period was extremely limited so our schedules were just insane. But after listening to what we have made, I felt that all the effort we put in the album was worth it. It is heavy and progressive. At first, it sounds like metal. Yet, it's not just simple metal. It has our taste in it.
Tohma: During the recording, our schedules were packed and it was hard for us.
But that made everyday seem like a challenge. If I compare with a life with no challenges, I think I was very fortunate to have this experience.
The more I worked the more I got exhausted, almost reaching a point where I was almost naturally high from tiredness. But I knew that this was not just me.
And when I thought that all other members were going through this, it somehow made me feel even more good. Don't get me wrong, I am not weird.
Sho: That's called a perv.
Tohma: You think?
Sho: Definitely.

---How about you Akane?
Akane: When the album was finally done, I felt tremendously free.There was so much pressure, it was the most difficult production period in my life.

---It must have been hard to organize your feelings about moving on to the next band and when to draw the line between the end and new beginning.
Akane: I really didn't want my fans to be upset by being in two bands at once.So I wanted to start D.I.D., after we had the last day with Para:noir.
Since we announced a specific date of when to disband, the schedules were crazy. But on the bright side we were able to put all of our concentration in our album since we only had a few days to finish everything.

---It's crazy that you made it by the deadline.
Akane: Yes, it was insane.
We actually like recording in a harsh situation because it pushes our limits. Of course the recording is going to be hell because we are pushing our limits throughout the whole time.

---You put yourself in a place where there's a difficult challenge?
Akane: I think we were able to progress because we put ourselves in such situations. And I'm positive that we will not stop doing it this way.

---So what did you keep in mind while you made this album?
Akane: I kept many things in mind.First of all, I wanted the listeners to have a clear idea of what kind of music this was. I discussed this with the guitarists.
Although I do think everything is about the song, but the guitar is an extremely important factor when it comes to the concept of music.

---Every part needs technique.
Akane: That's right. No one can pull this off by just randomly playing.

---Tell me what inspires you when you write them.
Akane: I never wanted a fake concept for my music.I just put my whole life and everything that's on my mind to it.
That's why my own world is reflected to the lyrics which always has a stable originality. I never think of what kind of song I want to make from now like "I'm going to make a love song" or "I'm going to sing for my friend this time".
I just write down what I feel at that moment.

---So you don't struggle when you write the lyrics?
Akane: Actually I do struggle and I hate writing the lyrics because it is too tough.

---But why do you continue to write?
Akane: This is my dilemma. I really don't want to release songs this often because I put my everything into the song and then only after 3 or 4 months I have to reset myself to use all the power I have within me.It's just too much energy. But if I was the listener, I'd want the band to release new songs occasionally. So I know it's a necessity.
But if I'm making a song, I am 100% dedicated, so I write and erase over and over again, so most of the times it takes about 10 hours to write the lyrics.

---Tell us which part you put most effort in?
Tohma: The part where the guitar appears and disappears in "until the Day I Die".
Satoshi: I agree with that part of Tohma in "until the Day I Die".But personally I think it's the guitar solo of "atheism".
Takashi: The beginning of "M-O-G-A-Z" will blast everyone's minds.
Sho: You like the word "blast".lol
Takashi: Yes we need that much power in it.
Sho: We all did a good job.
Takashi: Yep.

---How about you Akane?
Akane: Throughout the whole album, people would probably wonder how many vocals this band has. I feel like I should change how I sing in each situation.It's not like I'm trying to use a specific voice. But if I don't like how it sounds when I sing, I just change the voice or the way I shout. As a result, it ends up like there are like 3 vocals in this group. lol.

---In "the resolution" you start singing in a low voice, but you can also reach a high note too.
Akane: This is how I wanted my style to be. It's the results of my effort.And it's the same at my lives too.

---If it was recording, it would be easy to use different voices for different parts. But when it comes to lives, you can't get away with that.
Akane: I think showing this at lives is the best part of it.I can show the audiences that it really is one person with many different voices.

---Are there any particular types of groups that you would like this mini album to be listened to?
Tohma: One word. Our album will be in stores. Just listen.
Akane: Ahahaha.
Sho: I don't mean to offend other artists who does this, but I don't have any type of groups that I want my album to be listened to.
Music is most beautiful when it is just there. And whoever seeks for the music and finds it should listen to it. That how I think it ought to be.
Anyway, just listen to it. lol
Satoshi: I think people who like hard music should listen to our album.
But in a bigger view, I wish that our music will be listened to those who play music like us. I want the people who create music to feel that we make good music.
Takashi: I want my song to be played at the convenience stores.
And I want the people there to think "What's is this awesome song?"

---What is special about D.I.D. that makes you guys different from other bands?
Akane: We haven't had our first gig yet but I am sure that it's going to be a destructive live.With the original world of our music, carefully created with the utmost care, it is promising that our band is capable of a destructive live.From the beginning, I knew that this band was capable.

---Any dreams you have as a band?
Akane: I don't want to sound too pessimistic but if I set a goal, it'll make me narrow-minded because I'll be busy trying to accomplish that one goal and forget other things.
I just want to progress infinitely. In order to do that, I don't think we need a set a certain goal. I want to keep in mind that we need to evolve while we live in the moment.
Though personally I'd like to perform on a huge stage at an overseas festival. I want to do the wall of death [1] at an outdoor stage in Europe.
Sho: Cool.
Akane: Haha.
Sho: That must be done.
Akane: But that's just something that we're just looking forward to.
Sho: Right, it's not our goal or dream. Our goal is to play music forever.
Akane: Yes. It's not our goal to change our style. Whatever we become after doing what we've wanted to do, is the ideal picture of our evolution.

---It seems like you have a stable vision of yourselves.
Akane: No, we just think that sharing our thoughts are important.I call out to everyone so that we don't forget to have meetings in order to understand what we have on mind.

---I agree that is very important. Well then, could you give a message to your fans?
Tohma: Just listen to our music once. Listen to our songs or come to our lives.Just touch our music while you're alive.
Akane: "until the day I die" right? lol.
Tohma: Exactly.
Satoshi: We treasure our lives and put all of our power into making music that only WE can make. So I hope you like our songs.
Takashi: Our songs are heavy and emotional.
And I assure you that our music will blow off your stress so please come see us at our lives.
Sho: I want D.I.D. to be a group that is loved by people whether you are a girl or a boy. We appreciate your support.
Akane: We kill ourselves to make our music. Our gigs are everything to us.
Everything that you feel at our lives are the answers. So come feel the real us at our lives.

---Thank you very much.
D.I.D.: Thank you so much.

Notes:
[1] Wall of death (a.k.a. WOD, which is also the title of many songs, included one of D.I.D.)
Wikipedia: Italian > https://it.wikipedia.org/wiki/Wall_of_death
Wikipedia: English > https://en.wikipedia.org/wiki/Moshing#Wall_of_death

Credit: CD Japan
Translation english-italian: kenia kenny 
Supervisor: Hiro-chan 
© D.I.D. -Day i DIeD -21g-

0 commenti:

Posta un commento